Dichiarazioni di Lorenzo, il figlio di Vasco Rossi

“Ho sempre vissuto senza un padre, e ho voluto provre l’emozione di conoscerlo, di parlare da solo con lui.”
«Mio padre è un uomo, non è un mito e si è dimostrato molto responsabile. Mi ha fatto il regalo più bello della mia vita».

Queste dichiarazioni di Lorenzo, il figlio di Vasco Rossi, riconosciuto dopo il test del Dna . “All’apertura della busta con il risultato, non ci potevo credere anche se l’avevo sempre saputo.

La notte poi non ho dormito.””mia madre mi aveva sempre parlato bene di lui, nonostante tutto avevo paura i primi tempi, fino a qualche mese fa non riucivo nemmeno a guardarlo.

Appena conosciuto l’impressione è stata travolgente, l’idea che sia un mito del rock non mi ha nemmeno sfiorato in quei momenti.L’ho visto come una persona normale, un padre normale.

” La madre Gabriella, 36 anni, spiega perchè non ha fatto sedici anni fa questa prova: “non ho mai chiesto nulla a Vasco dopo la fine della nostra relazione.All’epoca ero molto giovane, avevo paura che lui potesse portarmi via il figlio, dopo la prova positiva.Oggi so che una cosa del genere non sarebbe mai successa.

Ha deciso Lorenzo in piena coscienza…” E ancora Lorenzo rispondendo alle domande: Vasco ti ha detto qualcosa in particolare l’altro giorno? «Mi sono reso conto che era molto contento e forse rimpiango di non avergli chiesto prima di sottoporsi all’esame per il riconoscimento di paternità.

E’ sembrato molto premuroso e ha chiesto espressamente il massimo impegno negli studi. Vuole insomma che faccia l’Università e anche bene».

Ma tu cosa vuoi fare da grande? «Mi piacerebbe molto fare il calciatore. Attualmente gioco nel ruolo di attaccante in una squadra della provincia. Spero di riuscire a far bene e segnare tanti gol».

La tua squadra calcistica del cuore che colori ha? «Pur essendo di origine bolognese, sono un tifoso bianconero, della Juventus naturalmente».

A tuo giudizio qual è la canzone più bella scritta da Vasco? «E’ senz’altro “Albachiara”».

Ti piace la sua musica? «Sì, molto, posso dire che è il mio cantante preferito, indipendentemente dal fatto che sia mio padre».

Sei mai andato ad un suo concerto? «No, non ho avuto mai l’occasione».

E adesso a scuola, dove frequenti la prima classe superiore, come la mettiamo con la popolarità che ti è piovuta improvvisamente addosso? «Devo dire che sono diventato molto gettonato dagli amici e in poche ore ho ricevuto tantissimi messaggi Sms sul telefonino, ma voglio comunque che questa popolarità non mi cambi la vita. Passerà».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: